icon bandieuropeiOBIETTIVI:
Il bando approvato con delibera di Giunta Camerale n. 129 del 12/12/2017 si rivolge alle micro, piccole e medie imprese (MPMI) con l'obiettivo di promuovere l'utilizzo di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano nazionale Impresa 4.O

CHI PUO’ FARE DOMANDA:
MPMI che hanno la sede legale e/o un’unità operativa nella provincia di Ravenna.
1. Per la Misura A , i voucher sono unitari e concessi direttamente alla singola impresa, la quale deve tuttavia partecipare ad un progetto aggregato composto da non meno di 4 imprese.
2. Per la Misura B il destinatario del voucher è la singola impresa che ha presentato domanda di agevolazione.

SPESE AMMISSIBILI:
Tutte le spese possono essere sostenute a partire dalla data del 1° luglio 2017 e fino al 180° giorno successivo alla data di approvazione della Determinazione di approvazione delle graduatorie delle domande ammesse a contributo. Non sono ammissibili progetti che prevedano una spesa per impresa inferiore a € 2.000,00
Per la Misura A sono ammissibili esclusivamente spese per servizi di consulenza. Il servizio può prevedere anche un’attività di formazione specialistica complementare alla consulenza, erogata direttamente dal fornitore principale dei servizi nel limite massimo del 30% del totale della spesa.
Per la Misura B sono ammissibili le spese per servizi di consulenza erogati da fornitori specifici. Sono altresì ammissibili le spese per formazione nel limite del 50% del totale della spesa.

AMIBITI AMMISSIBILI:
Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale I4.0 ricompresi nel presente Bando sono:

 

  • soluzioni per la manifattura avanzata
  • manifattura additiva
  • realtà aumentata e virtual reality
  • simulazione
  • integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • cloud
  • cybersicurezza e business continuity
  • Big data e analytics

Inoltre è ammissibile l’utilizzo di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari a quelle precedenti:

  •  sistemi di e-commerce
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet
  • sistemi EDI, electronic data interchange
  • geolocalizzazione
  • sistemi informativi e gestionali (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.)
  • tecnologie per l’in-store customer experience
  • RFID, barcode, sistemi di tracking
  • system integration applicata all’automazione dei processi

CONTRIBUTI:
Il contributo è concesso in misura pari al 70% delle spese ammesse con un massimale di 10.000 euro.

PRESENTAZIONE DOMANDE:
Le domande andranno presentate dalle ore 10 del 19/12/2017 alle ore 24 del 28/02/2018.

CONTATTI:
MASSIMO MARETTI
0546627832
mmaretti@ra.cna.it

 

icon bandieuropeiVoucher digitalizzazione PMI

Fino a 10.000 Euro di contributo a fondo perduto per la digitalizzazione delle Piccole e Medie Imprese

(Ministero sviluppo Economico - Decreto Direttoriale 24/10/2017)

Finalità

Sostenere l’acquisto di software, hardware o servizi finalizzati a:

  • migliorare l’efficienza aziendale;
  • modernizzare l’organizzazione del lavoro;
  • viluppare soluzioni di e-commerce;
  • connessioni a banda larga;
  • collegamenti a internet mediante tecnologia satellitare in aree non infrastrutturate;
  • fornire formazione qualificata al personale.

Beneficiari
Micro, piccole e medie imprese di tutti i settori, ad esclusione dei settori di cui all’art. 1 del Regolamento (UE) 1407/2013 (pesca e agricoltura), con sede legale e/o unità locale operativa nel territorio nazionale ed iscritte al Registro imprese.

Spese ammissibili
Sono ammissibili le spese, sostenute dopo l’assegnazione del voucher, per:

  • acquisto di hardware, software e servizi di consulenza specialistici nonché spese accessorie, purché strettamente correlate agli ambiti di attività;
  • pese per la partecipazione a corsi di formazione e l’acquisizione di formazione qualificata.

Agevolazione
A ciascun soggetto sarà riconosciuto un voucher di importo non superiore a 10.000 euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili e nei limiti delle risorse finanziarie (8.018.024,20 di euro per la regione Emilia Romagna). Il Ministero dello Sviluppo Economico procederà al riparto delle risorse disponibili in proporzione al fabbisogno relativo al numero di domande ammesse.

Presentazione delle domande
Per informazioni rivolgersi a
Area Faentina - Maretti Massimo - Tel: 0546 627832
Area Bassa Romagna – Cimatti Vania  - Tel: 0545 913243
Area Ravenna e Cervia – Spinelli Maurizio  - Tel: 0544 298511

icon bandieuropeiTipologia dell’intervento

Concessione di agevolazioni a FONDO PERDUTO dal 40% al 45% sulle SPESE RITENUTE AMMISSIBILI (contributo massimo ricevibile € 25.000).


Beneficiari

Il bando, si rivolge ai Liberi Professionisti iscritti agli appositi Ordini o Collegi e Casse Previdenziali che operano in forma singola o associata, oppure ai Liberi Professionisti operanti in forma singola o associata che non hanno un ordine o un Collegio professionale e che risultano iscritti alla gestione separata INPS. I soggetti beneficiari non possono risultare anche lavoratori dipendenti.

Iniziative ammissibili

A. Interventi per l’Innovazione tecnologica finalizzati:
1. allo sviluppo innovativo dei sistemi informatici-informativi e dei processi di digitalizzazione del lavoro;
2. alla informatizzazione e alle innovazioni di processo;
3. alla realizzazione di sistemi di gestione innovativa delle reti tra professionisti;
4. ad automatizzare e informatizzare l’attività anche con acquisto di strumenti e attrezzature professionali tecnico-strumentali e tecnologiche;
5. a sviluppare sistemi di sicurezza informatica o il loro test di adeguatezza;

B. Interventi per la strutturazione, l’organizzazione e il riposizionamento strategico delle attività libero professionali finalizzati:
1. a creare sistemi di condivisione, cooperazione e collaborazione tra professionisti e/o tra imprese in particolare negli ambiti delle partnership e delle collaborazioni, della coprogettazione, dell’attività di co-makership, della razionalizzazione logistica;
2. a migliorare l'efficienza dei processi di erogazione dei servizi, innovare i servizi con particolare riferimento alla messa a punto ed alla sperimentazione di metodologie e applicazioni innovative nel campo della progettazione, dei processi e del monitoraggio;
3. a sviluppare sistemi che favoriscano l’integrazione di altri processi strategici all’attività professionale/imprenditoriale;
4. ad implementare e diffondere metodi di promozione, acquisto e vendita on line di servizi nonché a sviluppare nuove funzioni avanzate nel rapporto con la clientela;
5. al riposizionamento strategico dell’attività professionale;

C. Interventi per diffusione della cultura dell’organizzazione e della gestione/valutazione economica dell’attività professionale finalizzati:
1. a progettare e implementare un piano di riposizionamento e sviluppo dell’attività professionale o dell’impresa che preveda di sfruttare le opportunità date dalla digitalizzazione dei servizi;
2. a implementare sistemi di controllo di gestione e valutazione economica dell’attività;

Spese ammissibili

Sono ammissibili interventi che abbiano spesa minima pari ad € 15.000,00 :
a) acquisto di attrezzature, infrastrutture informatiche, tecnologiche, digitali finalizzate alla realizzazione a titolo esemplificativo di piattaforme, siti web, al miglioramento della connettività di rete, alla digitalizzazione e la dematerializzazione dell’attività, la sicurezza informatica, la fatturazione elettronica, il cloud computing, il business process, compresa la strumentazione accessoria al loro funzionamento;
b) spese per l’acquisizione di brevetti, licenze software e di servizi applicativi necessari al conseguimento degli obiettivi dell’intervento, o altre forme di proprietà intellettuale;
c) Interventi accessori, anche di carattere edilizio, strettamente necessari alla realizzazione del progetto, nel limite massimo di 5.000 euro;
d) spese per l’acquisizione di consulenze specializzate per la realizzazione del progetto; tali spese sono riconosciute nella misura massima del 30% della somma totale delle altre voci di spesa;

Tempi

I progetti andranno presentati dalle ore 10.00 del 03 maggio 2017, alle ore 17.00 del 31 maggio 2017 per gli interventi sostenuti dalla data di presentazione della domanda al il 31/12/2017;

I progetti andranno presentati Dalle ore 10.00 del 12 settembre 2017, alle ore 17.00 del 10 ottobre 2017 per gli interventi che si intendono realizzare a partire dal 1/1/2018 al 31/12/2018.

Contatti

Frignani Glenda
Tel 0544.298780
eMail: gfrignani@ecipar.ra.it

Maretti Massimo
Tel. 546.627832
eMail: mmaretti@ra.cna.it

 

 

icon bandieuropeiLa Camera di Commercio di Ravenna, Nell’ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale, la Camera di commercio intende sostenere la domanda di tecnologia legata alla diffusione della banda ultra larga.

BENEFICIARI:
Pmi iscritte presso CCIAA di Ravenna.

TIPOLOGIA DEGLI INTERVENTI:
Interventi riconducibili ad investimenti destinati all'accesso della banda ultra larga e precisamente la creazione di nuove strutture comprese gli apparati di rete lato utente che garantiscono la trasmissione dati con una velocità pari ad almeno 30 Mbps in ricezione.

SPESE AMMISSIBILI:
Spese sostenute a partire dal 01/01/2016 per:
- costi di realizzazione delle opere infrastrutturali e tecniche (ad es. lavori di fornitura, posa, attestazione e collaudo cavi);
- costi di dotazione e installazione degli apparati di terminazione di rete lato utente necessari (ad es. apparato di accesso anche integrato con modem, antenna e parabola)

AMMONTARE DEL CONTRIBUTO:
I contributi sono concessi nella misura del 50% delle spese riconosciute come ammissibili e regolarmente documentate, fino ad un massimo di euro 2.000 per ciascun beneficiario.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE:
Le domande di contributo possono essere presentate con decorrenza dalle ore 9 dello 01/04/2016 e fino
alle ore 12 del 31/12/2016.

Contatti:
MARETTI MASSIMO
Tel. 0546/627832
eMail: mmaretti@ra.cna.it

logo CNA ravenna 2016

Contatti

BANDI DI FINANZIAMENTO
Glenda Frignani
Tel. 0544 298780
gfrignani@ecipar.ra.it

INCENTIVI DI FISCALITA'
Stefania Bartolini
Massimo Maretti
Tel. 0546 627832
mmaretti@ra.cna.it

ECIPAR DI RAVENNA

Capitale sociale € 351.014,00 i.v
R.I Ravenna,
C.F e P.IVA 02138670399
R.E.A Ravenna N. 175021

RAVENNA

Sede Centrale
viale Randi, 90
48121 Ravenna
Tel. 0544 298999
Fax 0544 239952

FAENZA

Unità didattica
via San Silvestro, 2/1
48018 Faenza
Tel. 0546 681033
Fax 0546 686257

LUGO

Ufficio
via A. Acquacalda, 37
48022 Lugo -RA
Tel. 0545 913245-50
Fax 0545 25959

ISO 9001 COL

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Cliccando il pulsante ACCETTO acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie usa il pulsante COOKIE POLICY