TUTTE LE NOVITA'


icon bandieuropeiPer sostenere le micro e piccole imprese in questa fase economica ancora complessa e per promuovere sviluppo ed investimenti, saranno operativi luglio 2017 due nuovi Fondi di finanza agevolata in gestione Unifidi E.R. attraverso 47 milioni di euro di risorse complessive messe in campo dalla Regione.

In particolare, il FONDO STARTER è rivolto alle imprese attive iscritte al Registro Imprese da non più di cinque anni dalla data di presentazione della domanda. Quindi anche start- up oppure imprese avviate da pochi anni.
Possono farvi ricorso PMI appartenenti a tutti i settori dell’industria, artigianato, commercio, turismo e servizi alla persona aventi sede e/o unità operativa in Emilia Romagna, con esclusione soltanto di agricoltura e società finanziarie.
Per la concessione di mutui agevolati del FONDO STARTER la Regione ha stanziato 11 milioni di euro che costituiscono il 70% della provvista a tasso 0, mentre per il restante 30% la provvista è concessa ad euribor 6 mesi + 4,75% massimo da parte degli Istituti di Credito in convenzione. All’impresa beneficiaria viene applicato un onere finanziario pari alla media ponderata tra i due tassi di interesse. E’ ammessa la garanzia Unifidi E.R. sul 30% dell’intero finanziamento.

I finanziamenti a tassi agevolati coprono il 100% del progetto e riguardano principalmente le seguenti spese ammissibili:

  • Interventi su immobili strumentali: acquisto, ampliamento e/o ristrutturazione;
  • Acquisto macchinari, attrezzature, hardware e software, arredi;
  • Acquisto brevetti, licenze, marchi ed avviamento;
  • Spese per partecipazione a fiere e interventi promozionali;
  • Consulenze tecniche e/o specialistiche;
  • Spese del personale adibito al progetto nel limite del 40% del progetto stesso

I giustificativi di spesa devono essere successivi alla data della domanda, salvo le spese tecniche per la presentazione della domanda (possono essere antecedenti di sei mesi rispetto alla domanda), mentre gli investimenti devono essere realizzati e rendicontati entro un anno dalla delibera di concessione del finanziamento.
Il finanziamento, che deve essere obbligatoriamente pre-deliberato dalla banca, viene concesso come mutuo chirografario con durate da 36 ad 96 mesi (incluso l’eventuale pre-ammortamento massimo di 12 mesi), per importi da 20.000€ a 300.000€.

L’altro intervento è costituito dal nuovo FONDO ENERGIA, con una dotazione regionale di 36 milioni di euro e consente finanziamenti agevolati con procedure simili a quelle del precedente Fondo Starter.
Riguarda però investimenti in efficienza energetica o rivolti alla riduzione di gas climalteranti, oppure interventi per la produzione di energia da fonti rinnovabili privilegiando quelle in autoconsumo ed impianti di cogenerazione.
Per la concessione dei mutui agevolati del FONDO ENERGIA la Regione ha stanziato 36 milioni di euro che costituiscono il 70% della provvista a tasso 0, mentre per il restante 30% la provvista è concessa ad euribor 6 mesi + 4,75% massimo da parte degli Istituti di Credito in convenzione. All’impresa beneficiaria viene applicato un onere finanziario pari alla media ponderata tra i due tassi di interesse. E’ ammessa la garanzia Unifidi E.R. sul 30% dell’intero finanziamento.
I finanziamenti a tassi agevolati coprono il 100% del progetto e riguardano le seguenti spese ammissibili:

  • Interventi su immobili strumentali: ampliamento e/o ristrutturazione, opere edili funzionali al progetto;
  • Acquisto ed installazione di macchinari, impianti, attrezzature, hardware;
  • Acquisizione di software e licenze;
  • Consulenze tecniche e specialistiche funzionali al progetto;
  • Spese per redazione di diagnosi energetica e/o progettazione per l’intervento.

I giustificativi di spesa devono essere successivi alla data della domanda, salvo le spese tecniche per la presentazione della domanda (possono avere data successiva al 1° giugno 2014), mentre gli investimenti devono essere realizzati e rendicontati entro un anno dalla delibera di concessione del finanziamento.
L’impresa può richiedere anche un contributo a fondo perduto sulle spese tecniche di progettazione pari all’ 8,75%.
Il finanziamento, che deve essere pre-deliberato dalla banca, viene concesso come mutuo chirografario con durate da 36 ad 96 mesi (incluso l’eventuale pre-ammortamento massimo di 12 mesi), per importi da 25.000€ a 500.000€.

I consulenti credito CNA sono a disposizione delle imprese per lo studio e la predisposizione dei progetti:
Area Ravenna Cervia - MAURIZIO SPINELLI - tel. 0544/298511 mspinelli@ra.cna.it
Area Bassa Romagna - VANIA CIMATTI - tel. 0545/913243 vcimatti@ra.cna.it
Area Faentina - MASSIMO MARETTI - tel. 0546/627832 mmaretti@ra.cna.it

icon crearelavoroFORMAZIONE PER LE FIGURE DELLO SPETTACOLO DAL VIVO
PO FSE 2014/2020 OBIETTIVO TEMATICO 10.

Descrizione del Profilo

L'obiettivo di fondo del corso da 500 ore “Linguaggi e tecniche del Teatro di Figura nell'attività di integrazione sociale” è di fornire un quadro di competenze più aggiornato alle possibilità di occupazione richieste da un mercato variegato e in pieno sviluppo, con una particolare attenzione alle competenze richieste da burattinai, operatori parasanitari, educatori, ecc

Il percorso formativo intende fornire opportunità di apprendimento e perfezionamento delle metodiche e dei linguaggi del teatro di figura a:

  • figure con esperienza nei campi dello spettacolo dal vivo, del cinema e della televisione, della animazione culturale e sociale, della scuola e della formazione professionale, dell’assistenza e recupero di disabili, delle arti figurative e plastiche, della tutela dei beni e delle tradizioni culturali, della ricerca o in campi affini
  • burattinai, raccontatori, attori e operatori di ogni categoria dello spettacolo in cerca di specializzazione, consolidamento professionale e alta formazione, finalizzate alla partecipazione al mercato del lavoro dipendente o autonomo in ambito nazionale od internazionale.

Contenuti del percorso

Il percorso formativo della durata di 500 ore è articolato nei seguenti moduli:

  1. Le tecniche di base del Teatro di Figura (costruzione degli strumenti)
  2. Le tecniche di base del Teatro di Figura (animazione e interpretazione)
  3. Linguaggi, Drammaturgia e messa in scena
  4. Oltre lo spettacolo: teatro e società, le applicazioni del Teatro di Figura
  5. La “Relazione di aiuto”
  6. Raccontare le emozioni
  7. La “compagnia integrata”, un modello operativo e identitario: disabili, “matti” e carcerati
  8. Integrazione, inclusione, disabilità, “handicap”
  9. Tecniche diverse e diversi contesti di svantaggio prima parte
  10. Tecniche diverse e diversi contesti di svantaggio seconda parte
  11. Dal laboratorio integrato alla messa in scena
  12. Stage e Trasnazionalità

Il Corso terminerà con un viaggio di carattere internazionale e la permanenza di una settimana (40 ore) a Charleville-Mezieres, nel nord della Francia, al Festival Mondial des Theatres de Marionnettes

Destinatari
Persone residenti o domiciliate in regione Emilia-Romagna.
Destinatari del percorso potranno essere quindi persone con pregresse conoscenze e competenze, che potranno essere state acquisite attraverso:

  • percorsi ed esperienze professionali e non professionali nel settore dello spettacolo dal vivo, perché le persone possano meglio qualificarsi e migliorare la propria posizione occupazionale, supportando la crescita e lo sviluppo del settore;
  • percorsi formativi coerenti, al fine di ricomporre e tradurre in competenze professionali i saperi acquisiti, mettere in evidenza e specializzare le competenze e renderle spendibili nei contesti lavorativi.

I candidati dovranno possedere, oltre ad attitudine e buona motivazione verso il ruolo specifico, anche conoscenze e competenze tecnico-professionali di base legate al Teatro di Figura che saranno valutate come essenziali per l’ammissione al corso.

Attestato rilasciato: Attestato di frequenza

Sede di svolgimento: Ecipar di Ravenna – sede di Faenza – Via san Silvestro, 1 Faenza
Laboratorio presso Il Museo Carlo Zauli

Durata e periodo di svolgimento
Durata: 500 ore di cui 150 di project work
Periodo: Settembre 2016 - Dicembre 2017 

Numero partecipanti: 12

Iscrizioni: entro il: 07/09/2016 (selezione prevista per il 09/09/2016) dalle ore 09.00 presso la sede di Ecipar – Via San Silvestro,1 Faenza

 

SCARICA SCHEDA DI PRE-ISCRIZIONE

 

Criteri di Selezione
La verifica dei requisiti e del possesso delle conoscenze e capacità previste avverrà con le seguenti modalità:

  • Analisi domande di iscrizione, CV e documentazione allegata a cura del coordinatore di progetto
  • Test scritto inerente le conoscenze basiche richieste dal progetto. Modalità di realizzazione collettiva, durata circa 1 ora. Peso: 30%
  • Colloqui orali individuali motivazionali e psico-attitudinali finalizzati a chiarire le caratteristiche della figura professionale, i possibili sbocchi occupazionali, capacità relazionali, atteggiamento propositivo, esperienze nel setto di riferimento. Modalità individuale, durata media 15 minuti. Peso: 70%

Nel caso di più domande rispetto ai posti disponibili la selezione verrà effettuata sulla base dei risultati riportati nell’ambitodella prova scritta e del colloquio.

Ente di Formazione: RTI Ecipar ER ed Ecipar di Ravenna S.R.L.

Contatti
Referente: Deborah Pelasgi
Telefono: 0544 298761
e-mail:  dpelasgi@ecipar.ra.it

Per  informazioni  tecniche:
Stefano Giunchi
Telefono: 392 5221589

 

SCARICA BROCHURE

 


 loghi min er rete 

Operazione Rif. PA 2015-4823/RER approvata con Delibera di Giunta Regionale n. 118 del 9/02/2016 co-finanziata dal Fondo sociale europeo PO 2014-2020 Regione Emilia-Romagna 

icon benessereSono 2 i corsi in partenza alla Scuola del Benessere CNA:

Corso di qualifica professionale per acconciatore

Corso teorico per esercizio lavoro autonomo estetista

Sono rimasti pochi posti disponibili, iscriviti entro il 29 settembre 2014

icon eciparSi è svolto lo scorso giovedì 3 luglio 2014 nella pittoresca sede di Villa Umbra di Perugia la finale europea dei progetti di Enterprise EBG - European Business Game, vinta dal gruppo di allievi danesi, con il progetto Easy Lock per allacciare con un solo gesto le scarpe da ginnastica.

icon eciparEcipar di Ravenna ha elaborato una lista di tutte le scadenze di bandi europei utili alle imprese.
A supporto della consultazione trovate anche 
la pratica guida elaborata da ISB Europe relativa allo Strumento PMI a valere sul programma europeo Orizzonte 2020.
Nella guida sintetica sono riportate le caratteristiche, le modalità di partecipazione e la mappatura dei bandi 2014.
Segnaliamo anche il link alla pagina dedicata del nuovo Portale dei partecipanti 

Per informazioni: bandieuropei@ecipar.ra.it

 

icon ictInteressante sondaggio sulle startup italiane

leggi tutto l'articolo su lastampa.it

Capitale sociale € 351.014,00 i.v
R.I Ravenna,
C.F e P.IVA 02138670399
R.E.A Ravenna N. 175021

RAVENNA
Viale Randi, 90
48121 Ravenna
Tel. 0544 298999

Fax 0544 239952

FAENZA
Via San Silvestro, 2/1
48018 Faenza
Tel. 0546 681033
Fax 0546 686257

LUGO
Via A. Acquacalda, 37
48022 Lugo -RA
Tel. 0545 913245-50
Fax 0545 25959

ISO 9001 COL

© 2018 Ecipar di Ravenna All Rights Reserved.

Search

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Cliccando il pulsante ACCETTO acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie usa il pulsante COOKIE POLICY